Biografie

Brunetto Latini

Brunetto Latini

Brunetto contribuì alla riconciliazione tra guelfi e ghibellini, presiedette il congresso contro Pisa e fu priore nel 1287.
Giulio Ginanni

Giulio Ginanni

Un precursore del teatro e del cabaret contemporaneo.
Allegretti Antonio, scultore

Allegretti Antonio, scultore

Direttore della Accademia di Belle Arti di Carrara, fu scultore di sicuro mestiere, ma di compassata e scolastica freddezza accademica.
Messer Felice Brancacci

Messer Felice Brancacci

Messer Felice Brancacci ha dato il nome alla famosissima Cappella ma nessuno lo ricorda. Vediamo chi era.
Lorenzo di Piero de' Medici

Lorenzo di Piero de' Medici

Il mecenate che ha plasmato l'arte rinascimentale, espertiso e raffinato letterato.
Fra Bartolomeo di San Marco

Fra Bartolomeo di San Marco

Furono suoi allievi Cecchino del Frate, Benedetto Cianfanini, Gabriele Rustici, Fra' Paolino da Pistoia e Ridolfo del Ghirlandaio.
Giorgina Janet Craufurd

Giorgina Janet Craufurd

Insieme a marito, condivise e lottò per l'unificazione italiana, partecipando attivamente al Partito d'Azione e sostenendo il genarale Garibaldi.
Il Lachera, improvvisatore

Il Lachera, improvvisatore

"La venga sposa, la prenda questo coso caldo in bocca; se la non si spiccia non gliene tocca!"
I fratelli Bigordi ovvero i Ghirlandaio

I fratelli Bigordi ovvero i Ghirlandaio

Anche i fratelli David e Benedetto furono valenti pittori attivi nella sua bottega.
Mary Eleanor, preraffaellita

Mary Eleanor, preraffaellita

Ultima erede dei preraffaelliti britannici, la sua straordinaria arte, la sua storia di impegno e dedizione
Pontormo

Pontormo

È stato un pittore solitario, un pioniere del manierismo e anticipatore dell'arte barocca. Allievo dei grandi maestri fiorentini del tempo.
Jacopo della Quercia

Jacopo della Quercia

La sua ricerca di equilibrio tra stili lo rese una figura di transizione cruciale nell'arte scultorea.
Pier Francesco Fiorentino

Pier Francesco Fiorentino

Artista del Quattrocento, assorbì influenze da Gozzoli e Lippi, creando uno stile unico con amore per la natura e l'innovazione.
Luigi Frullini, intagliatore

Luigi Frullini, intagliatore

Luigi Frullini riscosse il primo successo nel 1861 all'Esposizione nazionale italiana di Firenze.
Anna di Cosimo II de' Medici

Anna di Cosimo II de' Medici

Anna morì nel 1676 a Vienna, lasciando un'eredità di passione artistica e un ruolo significativo nella storia medicea.
La Tintoretta

La Tintoretta

Un famoso autoritratto del 1578 agli Uffizi la mostra con un madrigale.
Giovanni Francesco Penni, pittore

Giovanni Francesco Penni, pittore

In tranquille notti fiorentine, l'artista trae ispirazione e pace. Firenze, con la sua bellezza e storia, gli infonde forza.
Anna Maria Luisa de' Medici

Anna Maria Luisa de' Medici

Ultima discendente dei Medici era anche una collezionista d'arte, preservò il patrimonio fiorentino con il "Patto di Famiglia".
Il libraio Vespasiano da Bisticci

Il libraio Vespasiano da Bisticci

Era un grande mercante di libri in epoca rinascimentale, influenzò tutte le biblioteche del tempo, tra cui quella Laurenziana e quella Vaticana.
Rinaldo Barbetti, intagliatore

Rinaldo Barbetti, intagliatore

Lo genio toscano, maestro nell'intaglio del legno, creò opere d'arte preziose e complesse, ma spesso mancando riconoscimenti ufficiali.
Corinto Corinti

Corinto Corinti

La sua attività contribuì alla pubblicazione di un inventario nel 1896, documentando la distruzione della Firenze antica.
Il Crociato Cacciaguida

Il Crociato Cacciaguida

Il momento emozionante per Dante, l'incontro nel Paradiso con il suo antenato.
Clarice Medici Strozzi

Clarice Medici Strozzi

Affrontò con coraggio e determinazione anche papa Clemente VII per difendere l'onore dei Medici
Arnolfo di Cambio

Arnolfo di Cambio

L'architetto che ha plasmato il volto di Firenze.
Guglielmo Libri, un ladro bibliofilo

Guglielmo Libri, un ladro bibliofilo

Il matematico e bibliofilo Guglielmo Libri, noto per audaci furti di libri, agì tra Italia e Francia nel XIX secolo.
Eufrosino della Volpaia

Eufrosino della Volpaia

Eufrosino della Volpaia: un genio del Rinascimento nell'Orologeria, Astronomia e Cartografia! Un vero pioniere!
Maria Salviati

Maria Salviati

Vedova nel 1526, Maria affrontò sfide emotive e finanziarie. Gestì la famiglia e richieste di denaro, cercando supporto da Clemente VII.
Domenico di Jacopo di Pace o Beccafumi

Domenico di Jacopo di Pace o Beccafumi

Fu influenzato dalla cultura fiorentina e studiò a Roma tra il 1510 e il 1512, influenzato da Michelangelo e Raffaello.
Girolamo Segato, il Pietrificatore

Girolamo Segato, il Pietrificatore

Lo scienziato che realizzò la pietrificazione dei cadaveri resuscitando il brivido e la suggestione dell'antico Egitto.
La poetessa Laura Battiferri

La poetessa Laura Battiferri

La sua villa a Maiano divenne un centro culturale frequentato da illustri artisti.
Architetto Gaetano Baccani

Architetto Gaetano Baccani

Architetto del XIX secolo, plasmò Firenze con maestria, dal neoclassico al neogotico, lasciando un'eredità di bellezza e innovazione.
Beato Angelico

Beato Angelico

Maestro dell'arte rinascimentale celebre per la sua spiritualità e pittura angelica. Morì a Roma li venne sepolto.
Niccolò Barabino, pittore

Niccolò Barabino, pittore

Rinomato pittore genovese del XIX secolo, maestro del colore e della composizione, con opere storiche di grande rilevanza.
Giuliano Vangi

Giuliano Vangi

Un viaggio attraverso l'arte e la vita di un maestro che ha plasmato la materia con passione, lasciando un'eredità al mondo intero.
Carlo Ademollo, pittore

Carlo Ademollo, pittore

Dalla Tela all'Anima. Dipinti di Passione Storica: Le opere di Ademollo come testimonianze emozionanti della storia italiana.
Cristiano Banti

Cristiano Banti

Cristiano Banti, pittore toscano del XIX secolo, inizialmente seguì lo stile classico ma poi abbracciò la realtà come fonte d'ispirazione.
Plautilla Nelli

Plautilla Nelli

La sua iconografia influenzò altri ritratti di monache toscane. La pittrice morì in convento.
Amerigo Vespucci

Amerigo Vespucci

Fu tra i primi esploratori del Nuovo Mondo tanto da lasciare il suo nome all'America.
Gemma Donati

Gemma Donati

Gemma Donati: nella storia la silenziosa compagna di Dante Alighieri
Cesare Ciani

Cesare Ciani

A cavallo dei due secoli, la sua pittura è intensamente vitalista.
Angelo Poliziano

Angelo Poliziano

Generalmente considerato il maggiore tra i poeti italiani del XV secolo.
Giovanni Fattori, pittore

Giovanni Fattori, pittore

Pittore toscano, iniziò a Livorno ma brillò a Firenze. Celebre per dipinti di guerra e cavalli, ricevette numerosi riconoscimenti.
Piero il Gottoso

Piero il Gottoso

Piero svolse ruoli chiave nelle istituzioni fiorentine, ma la sua carriera fu segnata da tensioni politiche e difficoltà economiche.
Mario Palazzi Poeta

Mario Palazzi Poeta

Misurava oltre due metri e si diceva che lui avesse ceduto il suo scheletro dopo morto, al Museo la Specola in cambio di un sussidio
Alesso Baldovinetti

Alesso Baldovinetti

Nonostante le sue opere siano state danneggiate l'opera sopravvissuta mostra un artista che sperimentava con i colori, negli affreschi e negli oli.
Claudia de' Medici

Claudia de' Medici

Fu mecenate delle arti, promosse lo sviluppo economico e culturale del Tirolo, fondando la fiera di Bolzano.
Bella degli Abati

Bella degli Abati

Non si conoscono dettagli precisi sulla sua origine, ma alcune teorie suggeriscono che potrebbe essere stata figlia di Durante degli Abati.
Maddalena Morelli in arte Corilla Olimpica

Maddalena Morelli in arte Corilla Olimpica

La sua carriera ebbe alti e bassi, ma lasciò un segno duraturo nella storia della letteraria italiana. Ebbe l'ammirazione di Madame de Staël.
Garzia de' Medici

Garzia de' Medici

La vita di Garzia è stata avvolta da mistero e tragedia, ma le analisi scientifiche hanno fugato le speculazioni sulle cause della sua morte.
Egisto Ferroni, pittore

Egisto Ferroni, pittore

Pittore toscano, celebre per ritrarre vita campestre. 'Tra il grano' alla Galleria d'Arte Moderna è tra sue opere insigni.
Santa Caterina da Siena

Santa Caterina da Siena

Il suo percorso è un viaggio spirituale e una testimonianza di amore e sacrificio, ispirando un'esistenza vissuta con ardore e coraggio.
Umiliana de' Cerchi

Umiliana de' Cerchi

La cappella nel chiostro dedicata a Umiliana evidenzia l'amore duraturo della sua famiglia e della comunità, preservando il suo ricordo.
Nello Piccoli

Nello Piccoli

Custode della memoria, il suo legato è un richiamo alla perseveranza nella lotta per un mondo migliore. Fondò del "Circolo di cultura" di Firenze.
Lorenzo di Pierfrancesco de' Medici

Lorenzo di Pierfrancesco de' Medici

Lorenzaccio, figura enigmatica del Rinascimento, assassina il cugino Alessandro de' Medici nel 1537 a Firenze.
Rosso Fiorentino

Rosso Fiorentino

Pittore ribelle e originale, influenzò il manierismo. Ebbe un grande successo a Fontainebleau con Francesco I di Francia.
Artemisia Gentileschi

Artemisia Gentileschi

Nel 1611, subì un tragico evento quando il pittore Agostino Tassi la violentò, segnando la sua vita e arte.
Don Pietro de' Medici

Don Pietro de' Medici

Sposò Leonora di Toledo nel 1571 e la uccise nel 1576. Morì a Madrid nel 1604.
Eleonora degli Albizi

Eleonora degli Albizi

Eleonora fu l’amante di Cosimo I de’ Medici e madre di Giovanni. Sposata a forza con Carlo Panciatichi, finì in convento per 56 anni.
Luigi Bechi, pittore

Luigi Bechi, pittore

pittore toscano nato nel 1830, partecipò alla campagna contro gli Austriaci nel 1859 e seguì le truppe di Garibaldi nel 1866.
Tito Chelazzi

Tito Chelazzi

Tito Chelazzi fu chiamato dal suo maestro Alessandro Martini per restaurare il dipinto miracoloso nella basilica di Santissima Annunziata
Giotto nacque a Firenze

Giotto nacque a Firenze

Anche la Treccani si dice incerta sulla data e sul luogo di nascita di Giotto.
Francesco Alighieri, il fratellastro di Dante

Francesco Alighieri, il fratellastro di Dante

Il contesto storico di Francesco Alighieri: Firenze nel XIV secolo. Una storia familiare
La Contessa di Castiglione

La Contessa di Castiglione

Virginia Oldoini fu una bellezza magnetica e misteriosa del Risorgimento. Sedusse Napoleone III e influenzò la politica italiana.
Beppa la Fioraia

Beppa la Fioraia

Portava in testa un gran cappello di paglia, teneva in grembo un paniere di fiori, e il mondo la conosceva come Beppa la Fioraia.
Matteo Franco, chi era?

Matteo Franco, chi era?

Matteo Franco è una delle figure più rappresentative della corte del Magnifico; tipica del Quattrocento fiorentino.
Francesco Maria Veracini

Francesco Maria Veracini

Dall'alba a Firenze alla quiete di Pisa, il suo arco incantò il mondo. Superò rivali e cadute, ma alla fine, solitario, salutò la vita nel 1768.
Cosimo il Vecchio

Cosimo il Vecchio

Amante delle arti, Cosimo investì gran parte del suo enorme patrimonio privato per abbellire e rendere gloriosa la sua città natale.
Cosimo I

Cosimo I

Si distinse anche come un grande promotore dello sviluppo economico e mecenate di artisti.
Iacopo Piccardi chi era costui?

Iacopo Piccardi chi era costui?

Piccardi Iacopo di Zanobi fu uno scultore e architetto attivo nel 500.
Giovanni di Bicci

Giovanni di Bicci

Fondò del Banco Medici a Firenze nel 1397 e divenne il principale banchiere del papa e pose le basi della potenza economica dei Medici.
Fabio Borbottoni pittore toscano

Fabio Borbottoni pittore toscano

Fabio esercitava abitualmente la professione di funzionario delle ferrovie, ma si era sempre dedicato con passione alla pittura.
Pico della Mirandola

Pico della Mirandola

Di Pico della Mirandola rimasta letteralmente proverbiale la prodigiosa memoria.
Sandro Botticelli

Sandro Botticelli

Sandro Botticelli nacque nel 1445 a Firenze in via Nuova oggi via del Porcellana, ultimo di quattro figli maschi.
Antonia o Beatrice Alighieri

Antonia o Beatrice Alighieri

Avete mai sentito parlare di Antonia o Beatrice Alighieri? La storia racconta che potrebbero essere la stessa persona, oppure no!
Giotto da Bondone

Giotto da Bondone

I primissimi anni del pittore sono stati oggetto di credenze quasi leggendarie fin da quando egli era in vita.
Salvatore Albano, scultore

Salvatore Albano, scultore

È noto per la sua genialità artistica, che si riflette nella sua capacità di concepire e realizzare opere d'arte con disinvoltura e naturalezza.
Giovanni Gualberto

Giovanni Gualberto

La tradizione vuole che Gualberto si facesse monaco all'insaputa del padre nel monastero benedettino di S. Miniato al Monte.
Clarice Orsini

Clarice Orsini

Scelta come sposa di Lorenzo de' Medici nel 1467. Il matrimonio consolidò l'influenza politica dei Medici ed ebbe nove figli, tra cui Papa Leone X.
Francesco Prelati

Francesco Prelati

Un prelato fiorentino segretario di un serial killer francese.
Rodolfo Siviero

Rodolfo Siviero

Eroe della salvaguardia artistica lottò contro i nazisti per riportare in Italia opere trafugate, lasciando una enorme eredità culturale.
La vita di Donatello

La vita di Donatello

Donatello aveva la particolare capacità di infondere umanità e introspezione psicologica alle opere.
Cimabue, Cenni di Pepo

Cimabue, Cenni di Pepo

Studi recenti hanno dimostrato come in realt  il rinnovamento operato da Cimabue non fosse poi assolutamente isolato nel contesto europeo.
Sofonisba Anguissola

Sofonisba Anguissola

Alla Galleria degli Uffizi troviamo un autoritratto, dipinto tra il 1552 - 1553, di questa grande pittrice del tardo Rinascimento.
Fra Paolino da Pistoia

Fra Paolino da Pistoia

Artisticamente si forma nella bottega del padre Bernardino del Signoraccio.
Antonio Bianchi, chi era costui?

Antonio Bianchi, chi era costui?

Un personaggio del Seicento scomparso e dimenticato.
Beato Ippolito Galantini

Beato Ippolito Galantini

La sua vita e il suo impatto nella comunità erano così significativi che persino un busto in suo onore divenne un evento importante a Firenze.
Giano Della Bella

Giano Della Bella

Egli divenne il "paladino" dei ceti più popolari della città , capeggiando la rivolta contro i "magnati" del 1292.
Federico Andreotti, pittore

Federico Andreotti, pittore

La Vita nell'Arte di Genere: Il mondo quotidiano prende vita nelle opere di Andreotti.
Herbert Percy Horne

Herbert Percy Horne

Il Museo Horne a Firenze, fondato da Herbert Percy Horne, espone tesori rinascimentali in un palazzo del quattrocento.
Robert Davidsohn, una vita per la storia

Robert Davidsohn, una vita per la storia

Davidsohn dedicò oltre quarant'anni della sua esistenza a un instancabile lavoro di ricerca documentaria.
Giangastone, l'ultimo dei Medici

Giangastone, l'ultimo dei Medici

Un'eredità di Passione e Contraddizioni. Tra Passione e Dovere: La Dualità di Giangastone come Sovrano.
Lucrezia de' Medici

Lucrezia de' Medici

Dopo il sacco di Roma, fuggì a Venezia, tornando successivamente. Rimasta vedova nel 1533, guidò il parentado Salviati.
Don Furno e la Badia.

Don Furno e la Badia.

Don Furno Checchi è stato un'esempio per la chiesa fiorentina.
Don Antonio Ramirez de Montalvo

Don Antonio Ramirez de Montalvo

Contribuì all'ascesa politica del granduca, mentre Eleonora di Toledo ha consolidato legami tra le potenti famiglie spagnola e medicea.
Simone Martini, pittore

Simone Martini, pittore

Maestro della scuola senese nel Trecento, fu influenzato da Duccio ma sviluppò una sua intensa originalità nell'uso del colore e delle linee.
Ser Brunellesco, l'architetto

Ser Brunellesco, l'architetto

Brunelleschi è considerato il primo ingegnere e progettista dell'era moderna,
Fillide Giorgi Levasti

Fillide Giorgi Levasti

Fillide Giorgi Levasti, pittrice italiana nata a Firenze nel 1883, ispirata da maestri come Fattori e Rivalta.
Eugenio Agneni, pittore

Eugenio Agneni, pittore

Era un noto pittore romano e amico di Mazzini, celebrato per le sue opere sacre e la difesa di Roma, con il suo capolavoro a Torino.
Margherita Hack

Margherita Hack

Pioniera all'Osservatorio di Trieste, ha contribuito alla ricerca e alla divulgazione scientifica, rendendo la scienza accessibile a tutti.
Giovanni Rosadi

Giovanni Rosadi

Precursore dell'ambientalismo, insiame a Benedetto Croce ha contribuito alla prima legge sulla protezione del paesaggio ambientale.
Beatrice Portinari

Beatrice Portinari

Una musa dai confini del paradiso: Beatrice nel cuore della Divina Commedia.
Emilio Franceschi

Emilio Franceschi

Nel 1873 divenne professore influenzando la formazione di nuovi artisti. Espose regolarmente in mostre internazionali.
Antonietta Brandeis

Antonietta Brandeis

I lasciti di alcuni dei suoi quadri a Palazzo Pitti e all'Istituto degli Innocenti testimoniano la grande generosità di questa grande artista.
Leon Battista Alberti

Leon Battista Alberti

L'aspetto innovativo delle sue proposte consisteva nella rielaborazione moderna dell'antico.