03 Febbraio 2018 · 1879 Views

Veduta di Firenze del 1352

Veduta di Firenze del 1342/1352
Commento di Corrado Ricci del 1906

Veduta di Firenze del 1352, frescata ai piedi di una figura simbolica della Misericordia nella sala del Commissario del Bigallo, ora del Consiglio. Oggi nell'iscrizione si legge la data 1342 ma per alterazione di qualche restauratore, poiché gli storici riferiscono d'accordo il 1352.
È inutile dire che ci vediamo d'innanzi una veduta sommaria, nella quale sono riprodotti i principali edifici, e i vani, fra di loro, riempiti di poche e minori costruzioni che possono dare un' idea del tipo architettonico predominante, ma non di singole e speciali fabbriche. Anzi, nemmeno sull'ubicazione e sull'aspetto preciso degli edifici principali è da far conto, poiché, spesso, chi guarda è costretto a lavorar d'induzioni pel riconoscimento di quelli meno caratteristici. Ad ogni modo a noi è parso interessante riprodurla come saggio e su tutto perchè il
Battistero e il Duomo vi sono ritratti con relativa accuratezza, e il Duomo si mostra con parte della facciata in seguito demolita e col campanile rimasto all'altezza cui l'aveva condotto Andrea Pisano, morto nel 1348. Di questa veduta Vincenzo Borghini (1) produce una copia in un ms. di sue Memorie e Notizie di Antichità (Bibl. Nazionale, classe XXV, 551 — già Strozziano, 828).

 

La "Madonna della Misericordia" è situata all’interno della "Sala dei Capitani" della Loggia del Bigallo
 
(1) Vincenzo (o Vincenzio) Maria Borghini (Firenze, 29 ottobre 1515 – Firenze, 15 agosto 1580) è stato un filologo e storico italiano, attivo a Firenze alla corte di Cosimo I de' Medici e di suo figlio Francesco I. 

I vecchi libri raccontano


Lena, Nunzia e la sora capitale


Divertente chiacchierata tra due donne su chi è la sora capitale e quando porterà a ciascun fiorentino un vestito nuovo e pagherà anche i loro debiti. Ma...

Leggi ora!

Un filosofo in erba di Carlo Collodi


Quanto al giardinetto, pare un giardinetto vero e proprio; ma, invece, è una felice imitazione del vero. Pochi fiori artificiali... di Carlo Collodi

Leggi ora!

Il Palazzo Strozzi


L'antico Osservatore questa volta parla di Palazzo Strozzi, lo farà elogiandolo oppure no?

Leggi ora!

Viale dei Colli, seconda parte


Sulla cima pianeggiante d’uno dei colli d’Arcetri sta il piazzale Galileo, uno dei più bei punti della magnifica passeggiata che noi percorriamo.

Leggi ora!

Visite guidate

Avremo modo di osservare il famoso loggiato immortalato in alcune tele dal pittore, nato a Firenze...
Camminata per le strade del centro per conoscere la Gina e l’Albertina, e Madame Saffo. Insieme...
Una lunga passeggiata a piedi adatta a tutti coloro che amano camminare, stare all'aria aperta ma...
Possiamo organizzare visite private nei musei più importanti o passeggiate storiche su tanti...