10 Febbraio 2018 · 1609 Views

Addio, mia bella, addio!

Addio, mia bella, addio

 
Che quest'inno, il più popolare fra noi e forse il più celebre fra tutti gli inni nazionali, sia stato scritto dall'avv. Carlo Alberto Bosi (1), molti però lo ignorano. Nato nel 1813, morì nel 1886 e, poeta gentile sotto lo pseudonimo Basocrito, anagramma del suo nome, lasciò graziose poesie. Nessuno però sa che fu dal suo autore scritto quest'inno nel caffè che si chiamava Castelmur, sul canto della via de' Calzaioli e della via de' Tavolini la sera del 20 marzo 1848, quando partì per la guerra dell' indipendenza il primo battaglione dei volontari fiorentini. Col verso «io vengo a dirti addio» avea l'autore incominciato quest' inno, ma il popolo, senza nessun dispiacere dell'autore, lo corresse «Addio, mia bella, addio». Dopo 170 anni da che fu scritto e 108 anni dopo la chiusura del famoso caffè, mi è sembrato non disdicesse questo ricordo, dolente che l'autore delle guerresche note dell'inno rimanga sconosciuto.
 

Via Calzaioli vista dall'angolo di via dei Lamberti.
A sinistra sorge
Orsanmichele, a destra S. Carlo, visti di scorcio e parzialmente.
Gli edifici si restringono formando il Corso degli Adimari qual era prima delle demolizioni del 1843.


(1) Carlo Alberto Bosi (Firenze, 1813 – Firenze, 1886) è stato un poeta e patriota italiano.

 

Curiosità


Il Gigante dell'Appennino


Si narra che, visto il risultato ottenuto con il Colosso dell'Appennino, fu coniata la celebre frase che recita: "Giambologna fece l'Appennino ma si pentì...

Leggi ora!

Rapsodia dei Proverbi Fiorentini


La parola degli anziani tramanda un patrimonio culturale filtrato lentamente attraverso i secoli, frutto unico, irripetibile ed originale di un retroterra...

Leggi ora!

Fiorentini ciechi e pisani traditori


Fiorentini ciechi e pisani traditori è un detto che deriva dall'astio che Firenze aveva, e ancora ha, con la città di Pisa. Precisamente da cosa deriva...

Leggi ora!

Lo scomparso Comune di Pellegrino


Il comune del Pellegrino si distingueva per non avere un capoluogo vero e proprio e derivava il suo nome dal vicino e celeberrimo Ospedale del Pellegrino di...

Leggi ora!

Visite guidate

alla Basilica di San Miniato al Monte, una delle Chiese più antiche della città con strie e...
A Firenze esistono numerosi affreschi e tavole monumentali con il tema dell'Ultima cena, detti...
Visita alchemica e filosofica per coprire quanto è rimasto di questa antica sapienza e come le sue...
Camminata per le strade del centro per conoscere la Gina e l’Albertina, e Madame Saffo. Insieme...