21 Febbraio 2018 · 4915 Views

Di padre in figlio


Di padre in figlio

 
A mio figlio racconterò di quando ne ho presi cinque dalla Juventus e di quando sono fallito e retrocesso in C2. Gli racconterò di quel Siena - Milan. Gli racconterò che vincere non basta se Robben segna, gli racconterò dello scudetto perso per un errore arbitrale, ma non gli racconterò mai di scudetti rubati, mai di scudetti di cartone, mai di giocatori indagati per calcioscommesse, non ci sarà nessuna triade, nessun Moggi - Bettega - Giraudo, non gli racconterò mai delle partite rubate bensì di sconfitte meritate e gli racconterò che la Fiesole era sempre piena e che le bandiere sventolavano sempre più. A mio figlio gli racconterò che abbiamo vinto noi, scegliendo di non essere come voi.

Indipendenti.net
 

Alè Viola


Il ciclone Vittorio, parte terza


Il suo legame con la Fiorentina è stato viscerale, sanguigno, irrazionale, scostante. Come Napoleone nel Cinque Maggio di Manzoni si passerà dall’altare...

Leggi ora!

L’archetipo del calciatore moderno


«Pesaola ha un maggiordomo, ma non ha l’autista. La sua Alfa Romeo 1750 GTV preferisce guidarla da solo. Al volante è felice come al timone della squadra...

Leggi ora!

Il ciclone Vittorio, parte prima


Vittorio Cecchi Gori, un essere essere mitologico: mezzo uomo, mezzo ciuffo cotonato. Camicia sempre aperta con pelo in vista, tacco dodici, fiuto da Oscar e...

Leggi ora!

Sono Francesco di Alessandria e tifo Viola


Mio padre è sempre stato onesto e mi disse: “Francesco, non ti mettere a tifare per la Fiorentina perché saranno poche gioie e tante sofferenze, tifa chi...

Leggi ora!

Visite guidate

Con questo webinar avremo modo di decodificare insieme i contenuti simbolici sottesi al complesso...
Tra religione, astronomia e panorami esclusivi, solo all'osservatorio Ximeniano
Una visita per scoprire la forza che continua a sprigionare quella montagnola svettante in mezzo al...
Le Cappelle Medicee fanno parte del complesso della Basilica di San Lorenzo, e costituiscono il...