09 Febbraio 2020 · 3506 Views

Piazza della Calza

Piazza della Calza



 
Piazza della Calza – si trova dentro Porta Romana, tra via Romana e via de' Serragli. Il nome è di origine popolare, riferito sia alla piazza sia alla chiesa. Deriva dalla forma, a calza, del cappuccio che portavano i Frati Ingesuati, un antico ordine minore che aveva lasciato il convento originario di S. Giusto alle Mura, distrutto poco prima dell'assedio di Firenze di metà sec. XVI. Cosimo II de' Medici ordinò una grandiosa composizione presso la porta. Giovanni da S. Giovanni vi rappresentava un soggetto mitologico ed allegorico: da un lato, Marte, Minerva e Mercurio danzavano al suono della lira di Apollo; dall'altro, Firenze se ne stava seduta in trono regale, vestita dell'abito dell'ordine di S. Stefano, in mezzo a Pisa e a Siena. Flora e le quattro stagioni le recavano omaggio, mentre l'Arno era rappresentato, al solito, da un Galata giacente accanto ad un vaso colmo di acqua sgorgante. In alto, rifulgeva lo stemma mediceo posto tra la Vigilanza e la Giustizia.
Sui resti rovinati e in pieno degrado, nel 1954 Mario Romoli ha dipinto un'altra parata di glorie cittadine, con Dante, Giotto, Masaccio, Rosai, Soffici, Papini.​


 
 

Toponomastica


Via degli Alfani


In via Alfani esistono numerosi "canti" storici, cioè incroci dai nomi legati a particolari della storia fiorentina.

Leggi ora!

Piazza della Croce al Trebbio


La minuscola piazzetta si caratterizza per la presenza di una colonna in granito di scuola pisana.

Leggi ora!

Toponomastica: Canto dei Nelli


Le case demolite facevano parte della “Casa Grande” dei Nelli, i commercianti del Mugello che tra i numerosi edifici, erano proprietari di un complesso...

Leggi ora!

Toponomastica: Il Chiasso degli Armati


Il chiasso degli Armati e l'“inventore” degli occhiali, cosa hanno in comune?

Leggi ora!

Visite guidate

Tempio Maggiore Israelita di Firenze, e dopo andremo al ristorante kosher, se siete interessati.
IL PRATO REGIO E I SUOI ARCANI. “la bellezza e la magnificenza di questo luogo non possono...
Racconteremo storie di omicidi e di fantasmi che ancora oggi sembrano infestare molti palazzi.
Tra religione, astronomia e panorami esclusivi, solo all'osservatorio Ximeniano