20 Luglio 2019 · 637 Views

Tronco ferroviario Firenze - Prato

Tronco ferroviario Firenze - Prato

 
Stazione Maria Antonia
 
In Toscana il primo tronco fu da Pisa a Livorno; molti fiorentini, per godere la novità si recavano a Pisa con le diligenze dell'Orcesi (1) che partivan da Firenze a cinque cavalli e vi arrivavano dopo nove ore. Quel viaggio era pieno di emozioni; poiché ogni poco arrotavano con qualche baroccio o carrozza che facevan trabaltare, ed eran litigi e bestemmie e correvan quasi quasi il pericolo di non continuare la gita.
 


Veduta del Mercato dell'erba sulla Piazza Vecchia di Santa Maria Novella

Quando più tardi, nel 1847 fu aperto il tronco Firenze - Prato la «Società Anonima di detta Strada Ferrata» che si chiamò Maria Antonia, perché non si poteva far nulla di nuovo, se non si battezzava col nome della Granduchessa, rivolse preghiera al Comune di trasferire altrove il Mercato del fieno e dell'erba che si teneva nella Piazza Vecchia di Santa Maria Novella (oggi Piazza dell'Unità Italian), «onde render libera quella piazza alla circolazione dei legni per il trasporto dei passeggeri e delle merci d'arrivo e di partenza.» Ed il Magistrato nel 29 dicembre 1847 «riconosciuto indispensabile il detto provvedimento» stabilì che il mercato dell'erbaggi si facesse nella Piazza d'Ognissanti; e quello del fieno nella Piazza dell'Uccello (oggi Piazza del Cestello).
E così i buoni fiorentini, per andare a Prato, non inciampavan più nelle carote, nei broccoli o nei cavoli.

(1) Luigi Orcesi, il piacentino che introdusse le prime “diligenze” nelle zone granducali.
A Firenze la più grande impresa operante nel settore era la "Diligenze Toscane" di proprietà di Luigi Orcesi, che, dalla sua sede in via Taddea, faceva corse regolari per Milano, Bologna, Roma, Napoli, Livorno e Pisa.

 


Stazione di Maria Antonia
 
 
 


Veduta del Mercato dell'erba sulla Piazza Vecchia di Santa Maria Novella

Curiosità


L'Ulivo della Strega


Leggende che si rifanno agli albori del cristianesimo, quando attorno alla pianta venivano celebrate feste campestri in onore delle divinità silvane ancora...

Leggi ora!

Della costruzione di Altri Ponti sull'Arno


Alla scadenza della concessione del pedaggio sui ponti fiorentini il concessionario, F.lli Seguin, chiedono un indennizzo. La relazione spiega perché non ne...

Leggi ora!

Tettoia dei Pisani


Sulla Piazza della Signoria, di fronte a Palazzo Vecchio esisteva un gruppo informe di fabbricati, differenti sia per dimensioni che per altezza e tipo.

Leggi ora!

La Torre di Gaetano Baccani


La Torre del Giardino Torrigiani che tutti noi conosciamo però dal di fuori, ma all'interno cosa troveremmo se potessimo entrare? Un bel libro del 1820 ci...

Leggi ora!

Visite guidate

alla Chiesa nota come "Tempio delle Itale glorie", definizione data da Ugo Foscolo nella sua opera...
alla Casa Museo Buonarroti in via Ghibellina, in una delle più singolari occasioni di visita tra...
La Galleria deve la sua vasta popolarità alla presenza di alcune sculture di Michelangelo: i...
alle terrazze esterne del Duomo per la "passeggiata" a trentadue metri di altezza per regalare agli...