I Lottatori

I Lottatori
 Tribuna della Galleria degli Uffizi, Firenze
 

Questo gruppo scultoreo rappresenta con grande realismo due uomini dalle muscolature ben definite, impegnati in un feroce combattimento. Le loro anatomie solide e le proporzioni perfette contribuiscono a rendere la scena incredibilmente autentica. La disposizione dei loro corpi è così equilibrata che non rivela chi avrà la meglio nella lotta.
L'opera fu acquistata dal Cardinale Ferdinando de' Medici, il quale intraprese un accurato restauro che comprese anche la ricostruzione delle teste mancanti. Inizialmente, questa straordinaria scultura fu esposta a Villa Medici a Roma per quasi un secolo, prima di fare il suo ingresso a Firenze nel 1677. Qui, fu sottoposta a ulteriori interventi di restauro che certamente restituirono al lottatore superiore il suo braccio destro.
Questo capolavoro marmoreo risale al I secolo a.C. ed è una replica romana di un'originale greca in bronzo del III secolo a.C., attribuibile a Lisippo, uno scultore di fama rinomata per le sue opere in bronzo e marmo, tra cui il celebre ritratto di Alessandro Magno. Va sottolineato che questo gruppo scultoreo è un esemplare unico, poiché non sono state rinvenute altre repliche simili.
Quest'opera fu scoperta nel 1583, insieme al famoso gruppo dei Niobidi in una vigna situata vicino alla Porta San Giovanni a Roma. Questi terreni facevano parte degli antichi Horti Lamiani, dei sontuosi giardini che si trovavano sulla cima del colle Esquilino sulle proprietà del console Lucio Elio Lamia.

Questo gruppo scultoreo rappresenta con grande realismo due uomini dalle muscolature ben definite, impegnati in un feroce combattimento
L'opera, unica nel suo genere, raffigura un combattimento tra due uomini con muscolature realistiche e proporzione perfetta.
Questo capolavoro marmoreo risale al I secolo a.C. ed è una replica romana di un'originale greca in bronzo del III secolo a.C., attribuibile a Lisippo
L'opera fu acquistata dal Cardinale Ferdinando de' Medici, il quale intraprese un accurato restauro che comprese anche la ricostruzione delle teste mancanti. 
Altri articoli
Armadio degli Argenti
Armadio degli Argenti

I quadri attribuiti a Alesso, come "Nozze di Canaan" e "Battesimo di Cristo," riflettono un giovane artista influenzato dall'Angelico.

La Fortezza di Botticelli
La Fortezza di Botticelli

Botticelli, con la Fortezza, dimostra una fusione magistrale di stili e apre nuovi orizzonti nell'arte fiorentina del suo tempo.

La Madonna del Parto
La Madonna del Parto

"La Madonna del Parto" di Piero della Francesca simboleggia la maternità e divinità con un ricco simbolismo del Rinascimento italiano.

Apparizione della Vergine a San Bernardo
Apparizione della Vergine a San Bernardo

Fra Filippo Lippi dipinse San Bernardo nel 1447 per il Palazzo Vecchio a Firenze. Oggi, l'opera è nella Galleria Nazionale di Londra.