20 Marzo 2018 · 3191 Views

Concordato di Worms del 1122

Concordato di Worms del 1122

il nobile Goffredo ascolta il monaco parlare alla folla del Concordato di Worms". Di ritorno nel suo feudo Goffredo smonta da cavallo e ascolta il monaco comunicare alla gente che le nomine dei vescovi sono tornate di competenza della chiesa che ha vinto la lotta per le investitura.

Concordato di Worms concluso nel sett. del 1122 tra l'imperatore Enrico V e papa Callisto II, che pose termine alla lotta per le investiture. L'imperatore rinunciava a ogni investitura dei vescovi con l'anello e con il pastorale, riservandosi tuttavia il diritto di essere presente (egli stesso o un suo legato) all'elezione medesima. L'investitura temporale dell'eletto da parte dell'imperatore doveva inoltre precedere la consacrazione ecclesiastica in Germania, mentre in Borgogna e in Italia doveva aver luogo entro sei mesi dalla consacrazione. Le disposizioni del concordato, apparentemente di compromesso, segnarono in realtà il riconoscimento dell'autonomia del papato. (Fonte
Treccani)



 
Immagini e testi di Marco Mellace, un docente di sostegno di economia e matematica, ma amante di tutte le discipline, con il suo canale youtube ha realizzato queste illustrazioni. Marco ha messo insieme il suo amore per l'arte nell'informatica e per le discipline della scuola tra le quali la storia aprendo anche un sito web: http://www.flippedprof.com/.


Immagini e testi sono liberi e sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.. Si prega solo di avvisare l'autore

Schegge di storia


Sodomia a Firenze nel XIII secolo


Per sodomiti si intendeva un rapporto sessuale fra uomini, cioè coloro che lo facevano al di fuori del "debito luogo" o "vaso naturale", cosi esordisce il...

Leggi ora!

Patagonia Express


Non sono Sepùlveda, e non ho la “Moleskine” di Bruce Chatwin. Ma ci provo lo stesso a tracciare un itinerario comunque perfettibile- nonché...

Leggi ora!

Vivere nel XIV secolo


14 settembre 1321, Dante Alighieri muore e insieme a lui muore un mondo fatto di "amor cortese", di laicità dello stato e d'unità d'Italia

Leggi ora!

Le schegge di storia di G. Corsi


"Utz passava ore e ore nei musei di Dresda, per esaminare le file di statuette della commedia dell'arte provenienti dalle collezioni reali [...]"

Leggi ora!

Visite guidate

Il percorso farà scoprire i luoghi della città in cui Dante camminò e visse. Traccia dopo...
Una passeggiata all'aria aperta alla scoperta di tutti i segreti di un vero e proprio museo a cielo...
al Palazzo del Bargello, magnifico edificio medioevale costruito a partire dal 1255.
all’antica chiesa di Santa Maria Novella, eretta nel X secolo. Ingresso gratuito per i residenti...