22 Marzo 2015 · 8916 Views

La bandiera del Comune di Firenze

La bandiera del Comune di Firenze

La nascita di questo stemma è legato alla conquista fiorentina di Fiesole nel 1125; con l'annessione della città collinare si viene a creare un nuova insegna.  
Il nuovo stemma nasce come l'unione dei campi dei due vessilli cittadini: l'
argento di Fiesole, privo della mezzaluna azzurra, con il rosso di Firenze, spogliato dal giglio argenteo.
Fin dal principio i due colori hanno una grande importanza per i fiorentini. Al 
rosso sono riconosciuti gli attributi di potenza e di dominio; al bianco quelli di purezza negli ideali e fedeltà nell'autonomia delle istituzioni. Non solo ma ai due colori furono legate le due classi che componevano la società: al bianco il popolo, al rosso i nobili.

 
La bandiera del Comune è partita d'argento e vermiglio
 
La bandiera del Comune è partita d'argento e vermiglio

Il Carroccio fiorentino con la bandiera del comune, immagine presa da una miniatura della Cronica nuova di Giovanni Villani


Il "Carroccio" fiorentino con la bandiera,
immagine presa da una miniatura della "Cronica nuova" di Giovanni Villani


 
L'importanza di questa insegna è confermata dalla sua presenza sul pennone principale del carroccio comunale durante le campagne militari. Carroccio [1] che sarà perso nella battaglia di Montaperti contro i senesi e non riconsegnato dagli abitanti della città della "balzana" [2].

©Riccardo Mugellini medievista ed esperto di araldica.​

[1] "Carroccio" era un grande carro a quattro ruote recante le insegne cittadine, intorno al quale si raccoglievano e combattevano le milizie dei comuni
[2] "Balzana" è così chiamato lo stemma di Siena 


 

Schegge di storia


Arezzo, cenni storici


Arezzo (Arretium) era una delle più antiche e poderose città dell'Etruria situata nell'alta valle dell'Arno.

Leggi ora!

Il concorso del Biancone


La Fontana del Nettuno, detta anche di Piazza o il Biancone, è una fontana di Firenze realizzata da Bartolomeo Ammannati, situata in piazza della Signoria,...

Leggi ora!

Prestanze o accatto


Prestanze: le entrate che il comune si procurava mediante prestiti richiesti o imposti ai cittadini per sopperire, nei casi di bisogno, all'insufficienza...

Leggi ora!

La Guerra degli Otto Santi


La miccia fu accesa nel 1374 dal rifiuto del francese Vescovo di Bologna Guillaume de Noellet a fornire grano ai Fiorentini.

Leggi ora!

Visite guidate

Il Museo Nazionale del Bargello è dedicato alla scultura, soprattutto rinascimentale
IL PRATO REGIO E I SUOI ARCANI. “la bellezza e la magnificenza di questo luogo non possono...
Oltre al museo vero e proprio visiteremo la grande mostra del maestro dei paradossi prospettici,...
Dopo il Museo degli Innocenti parleremo di piazza della SS. Annunziata, e termineremo la nostra...