14 Febbraio 2017 · 5713 Views

Robert Davidsohn, una vita per la storia

Robert Davidsohn
Una vita dedicata alla storia di Firenze
 
Davidsohn dedicò oltre quarant'anni della sua esistenza a un instancabile lavoro di ricerca documentaria, per il quale seguì il modello della storiografia positivista, tutto volto a stabilire con metodico impegno i fatti come si erano effettivamente svolti.[4] Nell'opera è esposta la storia di Firenze dalle origini fino al 1330 circa, in uno sforzo d'informazione scrupolosa che analizza fatti minuti, monumenti e persone, il tutto documentato da fonti reperite negli archivi. L'opera presenta qualche difetto di ricostruzione storica e d'interpretazione delle vicende minute, ma è comunque da ritenere una preziosa fonte documentaria sulla storia di Firenze e mantiene tuttora intatto il suo valore di vero e proprio "classico" della storia fiorentina. Inoltre è di grande importanza per la ricostruzione storica dell'ambiente umano, culturale e topografico della città al tempo di Dante Alighieri.​

I sette volumi dell'edizione tedesca dell'opera furono pubblicati a Berlino tra il 1896 e il 1927 con il titolo​:
 Forschungen zur Geschichte von Florenz.
Il primo volume
download free in tedesco edito nel 1901 a Berlino

 


Targa in ricordo di Robert Davidsohn, posta nel 2003 a Firenze, in Via dei Della Robbia 68
"Visse in questa casa dal 1903 al 1923 / Robert Davidsohn / Danzica 1853 Firenze 1937 / scrivendovi gran parte / della sua "Storia di Firenze"
/ frutto d'insigne ricerca erudita / e di vivo amore a questa città. / Il Comune di Firenze ne fa ricordo / nel 150° anniversario della nascita".

 

Robert Davidsohn e la moglie Philippine Collot Davidsohn sono sepolti nel Cimitero degli inglesi di Firenze.

Personaggi


Del più antico e sincero ritratto di Dante Alighieri


Volto lungo, naso aquilino e fierezza intellettuale o lineamenti dolci e un animo più umano? Una lunga tradizione iconografica caratterizza i tratti di Dante.

Leggi ora!

Giotto da Bondone


I primissimi anni del pittore sono stati oggetto di credenze quasi leggendarie fin da quando egli era in vita. Giorgio Vasari racconta come Giotto fosse...

Leggi ora!

La confessione di Gnicche all'Inferno


Gnicche (nomignolo attribuitogli dagli abitanti di Santa Croce, la zona di Arezzo in cui risiedeva) era noto ai carabinieri quando aveva solo 19 anni.

Leggi ora!

Arcangela Paladini, la Cantatrice della Serenissima


Un celebre personaggio femminile vissuto all'inizio del XVII secolo noto a pochi, che condivise con Artemisia Gentileschi il talento e l'amicizia, ma...

Leggi ora!

Visite guidate

Una visita per scoprire la ragione possente della forza onirica che sprigiona questo luogo. La...
nei luoghi che hanno segnato la loro storia: dal quartiere mediceo, rinnovato da Cosimo il Vecchio...
Meraviglie sono celate dietro l'austera facciata dell'imponente Palazzo Pitti!
alle terrazze esterne del Duomo per la "passeggiata" a trentadue metri di altezza per regalare agli...