07 Settembre 2016 · 8106 Views

Il Semellaio

Il Semellaio


 
Il Semellaio si trovava per le strade di Firenze, soprattutto vicino ai mercati e alle scuole, col suo cestino colmo di questi panini, chiamato alla fiorentina Semelle o "Passerina" [1], col taglio nel centro e tutti lo sentivano arrivare perchè gridava a pieni polmoni: "semelli caldi e morbidi", facendo accorrere le massaie che con una monetina di rame da 5 o 10 centesimi potevano avere pane fresco per i più svariati usi. 
Questo panino era molto leggero e cosi soffice che i bambini lo usavano per colazione inzuppandolo in belle tazze di caffèlatte.



 

Il Semelle o "Passerina"

[1] Il “semmel” venne diffuso in Toscana dai Lorena. Parola tedesca in uso soprattutto in Baviera e in Austria, che a sua volta deriva dal greco “semidalis” (termine di origine non indoeuropea, forse egizio, da cui anche “semola”) che designava un pane di lusso non lievitato lodato da Aristofane per la sua bianchezza. 

Personaggi


Le caricature di Enrico Novelli


Giornalista, illustratore, scrittore e autore di fumetti italiano, noto soprattutto per i suoi libri per ragazzi.

Leggi ora!

Il Cantastorie


Lavoro scomparso: il Cantastorie

Leggi ora!

Raffaello a Firenze


Modello fondamentale per tutte le accademie fino alla prima metà dell'Ottocento, la sua influenza è ravvisabile anche in pittori del XX secolo come Salvador...

Leggi ora!

La confessione di Gnicche all'Inferno


Gnicche (nomignolo attribuitogli dagli abitanti di Santa Croce, la zona di Arezzo in cui risiedeva) era noto ai carabinieri quando aveva solo 19 anni.

Leggi ora!

Visite guidate

A Certaldo nascono qui le due personalità più importanti di questa città: il poeta Giovanni...
Un luogo dove tutto è rimasto uguale nel corso dei secoli.
nei luoghi che hanno segnato la loro storia: dal quartiere mediceo, rinnovato da Cosimo il Vecchio...
Camminata per le strade del centro per conoscere la Gina e l’Albertina, e Madame Saffo. Insieme...