22 Dicembre 2019 · 1092 Views

Io Biduino fecit

Io Biduino fecit


In località di S. Casciano a Settimo, comune di Cascina (Pi), si trova la pieve dei Santi Cassiano ed Ippolito. Della chiesa originale, attestata dal 970 d. C., non resta traccia. Su di essa sorge una seconda, con medesima dedicazione, databile intorno al 1180.  Nella sua monografia, il dott. Renato Guerrucci si sofferma a riguardo dell'incisione, in primo piano, sopra la vasca del sarcofago di Lazzaro, della seguente iscrizione: “hoc opus quod cernis Biduinus docte peregit” , equivalente ad una firma (“Biduino ha magistralmente guidato l'opera che qui vedi”). Trattasi di un elemento rilevante, colto in relazione all'epoca: l'artista rivendica la propria individualità nonché il “diritto d'autore”. La chiesa è incompiuta, cosa ben palese nella facciata, piu' bassa rispetto a quanto ipotizzabile. Gli interni sono semplici, pur essendo scanditi in senso longitudinale da due serie di sei colonne inframezzate da un pilastro (4+pilastro+2) che formano le tre navi ed in senso latitudinale con lo spazio dle presbiterio organizzato intorno a quattro colonne.  Molti belli i bassorilievi della facciata, con scene sacre – tra cui la Resurrezione di Lazzaro - e allegorie di animali. Una molto bella concerne un drago assalito sulla schiena da un cervo. Non deve stupire il fatto che il drago tema il cervo: difatti,il cervo, abbeveratosi ad una sorgente d'acqua, la trattiene e la getta sopra al drago, spegnendone le fiamme così da poterlo assalire. Secondo i bestiari medievali, v'è allegoria cristologica, per cui l'acqua rappresenta la Parola utilizzata dal Cristo per vincere il Maligno onde poterlo poi annientare.
(Giuseppe Corsi. 
giuseppe.corsi.fi@gmail.com)
 



Il Cervo contro il drago.
Architrave del portale di sinistra

Luoghi di Culto


Chiostro Grande della Certosa di Firenze


Chiostro Grande con ai lati scanditi da leggere arcate a tutto sesto e sessantasei medaglioni con busti in terracotta invetriata su ogni colonna, opera di...

Leggi ora!

Abbazia di San Galgano


Il sito è costituito dall'eremo (detto "Rotonda di Montesiepi") e dalla grande abbazia, meta di grande flusso turistico.

Leggi ora!

Abbazia di San Salvi


Un gioiello nascosto della città, che conserva una notevole raccolta di opere d'arte, soprattutto incentrate sulla pittura del periodo del manierismo.

Leggi ora!

La Chiesa di S. Michele Arcangelo a Passignano


La chiesa abbaziale, a pianta a croce latina, è stata quasi interamente ricostruita dalla seconda meta del XVI secolo e internamente affrescata dal...

Leggi ora!

Visite guidate

Meraviglie sono celate dietro l'austera facciata dell'imponente Palazzo Pitti!
Gioco a squadre precostituite
A Certaldo nascono qui le due personalità più importanti di questa città: il poeta Giovanni...
Intrighi, delitti e morte, le tappe della terribile giornata, di quella che è passata alla storia...