09 Aprile 2018 · 678 Views

Gli Gnostici

Gli Gnostici
 
La Gnosi (1) — cognizioni, scenza delle leggi della natura, rivelazione ultima dei secreti dell'essere — non si raggiungeva, se non dai più alti e più perfetti iniziati. Gli Gnostici, con le più ardite speculazioni, coi sistemi ontologici e teologici più fantasiosi e più audaci, pretesero al possesso della vera sapienza, e si sforzarono, con miracoli di ingegno e di genio, a riassumere e condensare nelle loro concezioni intorno all'origine delle cose, i principii e rinsegnamento delle antichissime iniziazioni. Fu detto da alcuni che l'Essenismo generò i Cabalisti e gli Gnostici: gli Esseni (2), che accomodarono il Cristianesimo alle loro vecchie dottrine, diventarono gnostici: gli Esseni che rimasero ebrei diventarono Cabalisti: così l'Essenismo morì dando alla luce questi due gemelli poderosissimi: Cabala e Gnosticismo (3).
 

Agnolo Bronzino, Il serpente di bronzo, particolare dell'affresco della cappella di Eleonora di Toledo, Palazzo Vecchio

Gli Gnostici accettano e sviluppano i concetti fondamentali del Platonismo. Platone (4) mette in campo le idee tipiche o le intelligenze che soltanto sono vere e reali, mentre le cose create e visibili sono fenomeni transitori; gli gnostici, quei tipi chiamarono Eoni (5), i quali, congiunti, formano la pienezza delle intelligenze divine, il Pleroma (6). Professarono dunque l'emanatismo: tutte le intelligenze escono dell'intelligenza suprema: le anime incarcerate nlla materia anelano a ricongiungersi in Dio; gli angeli ed i demoni, che abitano e governano i pianeti, aiutano od osteggiano questa ascensione e ritorno all'Ente Supremo, ed al ristabilimento dell'armonia nel creato. Grandioso e poetico è il concepimento: le prime supreme emanazioni, partecipi immediate dell'essenza divina, costituiscono il Pleroma. da cui diffondonsi emanazioni successive, sempre tanto meno perfette quanto più si allontanano dal centro che le produsse. Ultima emanazione, perciò imperfettissima, il Demiurgo (7), che. senza ordine e concorso di Dio del Padre Ignota, produce il mondo, imprigiona nella materia le anime, che poi sono redente da Cristo, potenza massima del Pleroma, intelletto, pensiero, spirito dell'Ente Supremo: quindi la grande trilogia gnostica : Demiurgo, Materia, Salvatore che si esiplica in una lotta incessante, per cui l'uomo potrà sollevarsi, da bassa e materiale, ad alta e spirituale esistenza, scarcerarsi dalla materia e signoreggiarla, assurgere all'eterno Pleroma, vivere, riposare, quietarsi nella verità, nella luce, nella bellezza immortale.​
 

Testo gnostico di fine '700

Ulisse Bacci, Il libro del massone italiano, Roma, Vita Nuova, 1922

Ulisse Bacci (Barberino Val d'Elsa, 1846 – Roma, 1935) è stato un importante esponente della massoneria italiana, aderì alla massoneria nel 1867 per divenire poi segretario generale del Grande Oriente d'Italia. Con l'avvento del fascismo e l'accentuarsi della politica ostile del regime verso la massoneria, subì i provvedimenti di polizia. Nel 1926 il prefetto di Roma dispose la sospensione della rivista massonica. (Fonte Treccani).

 

(1) La Gnosi è la forma di conoscenza superiore, di origine divina, proposta da una serie di movimenti di pensiero, di ispirazione più o meno direttamente religiosa, per la salvezza dell'anima.
(2) Gli Esseni furono un gruppo ebraico di incerta origine, nato forse attorno alla metà del II secolo a.C. e organizzato in comunità monastiche. Erano comunità isolate e conducevano una vita eremitica o cenobitica.​
(3) Lo gnosticismo è stato un movimento filosofico, religioso ed esoterico, a carattere iniziatico, molto articolato e complesso, presente nel mondo ellenistico greco-romano, la cui massima diffusione si ebbe tra il II e il IV secolo d.C.​
(4) Platone, figlio di Aristone del demo di Collito (in greco antico: Πλάτων, Plátōn; Atene, 428/427 a.C. – Atene, 348/347 a.C.), è stato un filosofo greco antico.​ (Fonte
Treccani)
(5) Gli eoni, in molti sistemi gnostici, rappresentano le varie emanazioni del Dio primo, noto anche come l'Uno, la Monade, Aion Teleos (l'Eone Perfetto), Bythos (greco per Profondità), Proarkhe (greco per Prima dell'Inizio), Arkhe (greco per Inizio).​

(6) Pleroma è un termine filosofico, usato dallo gnosticismo per designare la sfera cosmica mediatrice fra l'assoluta realtà del principio ideale e divino e l'assoluta irrealtà della materia. (Fonte Treccani)
(7) Il demiurgo, figura filosofica e al tempo stesso mitologica, è un essere divino dotato di capacità creatrice e generatrice, descritto la prima volta da Platone nel Timeo. (Fonte
Treccani)
 

Esoterismo e Alchimia


Significato astronomico della leggenda Isiaca


Il mito di Iside ed Osiride è il mito più famoso della mitologia egizia. Esso è narrato nelle iscrizioni sui templi egizi, sia nel testo Iside e Osiride,...

Leggi ora!

Pitagora di Samo, l'Iniziato


Si narra che il filosofo-mago-scienziato avesse scoperto per caso il fondo numerologico, matematico dell'armonia musicale.

Leggi ora!

I Cabalisti


Il cabalista è uno studioso delle "scienze segrete" colui che interpreta i significati nascosti delle Scritture con l'aiuto del simbolismo della Kabala e,...

Leggi ora!

Phanes, primo re dell'universo


E' una divinità solare e luminosa, che emerge dalla notte primordiale indifferenziata e da inizio al tempo.

Leggi ora!

Visite guidate

al Palazzo del Bargello, magnifico edificio medioevale costruito a partire dal 1255. L'ingresso al...
La particolarità che rende suggestivo questo luogo è la presenza di quattro pilastri di sostegno...
nella meravigliosa Cappella dei Magi, il cui viaggio è un'allegoria di quello dell'uomo ed alla...
Visita con noi le sale affrescate granducali ed il soffitto squisitamente dorato e il dipinto del...