01 Dicembre 2017 · 6012 Views

Lorenzo Duca di Urbino

Lorenzo Duca di Urbino
Michelangelo Buonarroti, databile al 1524-1534,
Sacrestia Nuova in San Lorenzo

 
 
Lorenzo, storicamente noto per essere stato il padre di Caterina de' Medici e per poco altro data la sua morte precoce, incarna per l'eternità, grazie al genio di Michelangelo, l'immagine dell'uomo saturnino (1), del melanconico. Lui e Giuliano Duca di Nemours, che lo fronteggia nelle Cappelle Medicee, dipingono davanti a noi un quadro dove due polarità si scontrano e si riflettono l'una nell'altra. La vita contemplativa contrapposta alla vita attiva, la chiusura di Giove e l'espansione di Saturno, l'estroversione e l'introversione.

In Lorenzo troviamo i tratti caratteristici dell'uomo melanconico, la sua postura e i dettagli che caratterizzano il suo monumento funebre ci descrivono perfettamente un clima saturnino, cupo e denso. Il tanto temuto Saturno, il pianeta più lontano dal nostro mondo terreno-sublunare (secondo le conoscenze degli antichi), nonostante la sua durezza conferisce doni straordinari ai suoi figli: il distacco dalle questioni materiali, la capacità di contemplare le leggi dell'universo e la capacità di divinare e profetizzare. Non disperate dunque creature saturnine, 
 venite ad incontrare e conoscere questo vostro fratello alle Cappelle Medicee scrivete a Conosci Firenze per prenotare la tua visita guidata.

(1) La persona "saturnina" è solita essere meditabonda, riflessiva, e insieme malinconica, triste, perché soggetto agli influssi che l’astrologia attribuiva al pianeta Saturno

"Tutti sono liberi di prendere le interpretazioni filosofiche su personaggi, statue, dipinti etc, si prega di pubblicare la fonte. Grazie."
 
 



La tomba di Giuliano de' Medici duca di Nemours​ - La tomba di Lorenzo de' Medici duca di Urbino


 
Particolare del complesso scultoreo di Lorenzo Duca di Urbino

Curiosità


Il Marzocco Fiorentino


Due versioni della etimologia del Marzocco uno dei simboli di Firenze.

Leggi ora!

Corsa dei Barberi


Il palio dei barberi o corsa dei barberi era una gara ippica e una festa popolare in varie città, tra cui Roma, Firenze, Padova, Chieti, Pistoia (oggi...

Leggi ora!

Miniera di Caporciano


“Tu sei il mio Dio, e nelle tue mani c’è la mia sorte“: frase scritta su una targa di marmo targa che sta ancora oggi sopra la porta di ingresso della...

Leggi ora!

Lo scomparso Comune di Pellegrino


Il comune del Pellegrino si distingueva per non avere un capoluogo vero e proprio e derivava il suo nome dal vicino e celeberrimo Ospedale del Pellegrino di...

Leggi ora!

Visite guidate

Un piccolo scrigno di una bellezza straordinaria che ci racconta la prestigiosa manifattura delle...
Insieme cercheremo di comprendere i caratteri salienti di una antichissima, affascinante religione....
In questa sala si rifugiò Lorenzo il Magnifico durante la cosidetta Congiura de' Pazzi.
Donatello ebbe la capacità di infondere umanità e introspezione psicologica alle opere-