20 Maggio 2018 · 6387 Views

Egisto Ferroni, pittore

Egisto Ferroni
(Lastra a Signa14 dicembre 1835 – Firenze25 maggio 1912)


Egisto Ferroni

Egisto Ferroni (Treccani) i pittore toscana, residente a Signa, studiò a Firenze e si è dedicato specialmente al quadro di genere e dalla pittura di soggetto campestre, dove vi è reso valentissimo. Il suo quadro Tra il grano che trovasi nella Galleria dei quadri moderni a Firenze, è uno dei migliori tra tutti quelli ivi esposti, e può chiamarsi il vero quadro moderno, sia per l'esecuzione quanto per la scelta del soggetto.


Egisto Ferroni, Le trecciaiole, 1868
 
A Napoli, nel 1877, aveva esposto il Ritorno dal bosco e Un tosatore di pecore, di cui scrive così un critico: "I quadri del Ferroni si staccano dalla comune, per un intonazione tutta propria, per una maniera tutta nuova od originale, e interessano, o piacciono e fermano l'osservatore." A Torino nel 1880 espose alla Fontana, acquistato poi dal cav. Luigi Pisani di Firenze; alla Esposizione Donatello tenuta a Firenze nel 1880 aveva Il tagliaboschi, bellissima tela, molto ammirata.


Egisto Ferroni, alla Fontana, Galleria d'Arte Moderna, Palazzo Pitti


Egisto Ferroni, il Tagliaboschi

Il Ministro della Pubblica Istruzione acquistò alla Mostra di Torino del 1884 un altro bel dipinto di questo artista, ivi esposto, dal titolo: Torna il babbo.
In generale egli rappresenta i contadini e le contadine del bel paesetto di Signa, ove egli vive tutto l'anno, lavorando alacremente e producendo un mimero grande di eccellenti lavori. Di lui scrive il De Renzis: "La sua pittura risponde al soggetto, come il soggetto all'uomo. Nessuna ricerca, nessun artifizio, nessun meccanismo nascosto, nessuna malizia di mestierante. La pittura è tutta nella linea, sempre corrotta, graziosa, gentile. C'è nell'artista uno strano miscuglio di sentimento o di pazienza. Vi sarebbe maggior colore, ma i suoi occhi vedono le tinte raddolcite por qualche speciale daltonismo della pupilla: i personaggi non hanno maggior rilievo, perchè i rapporti d'ombre e di luco, agli occhi suoi, sono forse minori che negli altri uomini."


Tratto da Angelo De Cubernatis, Dizionario degli artisti italiani viventi, pittori, scultori e architetti, Firenze, Tipi dei successori Le Monnier, 1889​
Angelo De Cubernatis (Torino, 7 aprile 1840 – Roma, 26 febbraio 1913) è stato uno scrittore, linguista e orientalista italiano (Treccani)

 


Monumento funebre a Egisto Ferroni. Cimitero della Misericordia in Lastra a Signa (Firenze)


Immagine di copertina: Egisto Ferroni, la Collana.
Egisto Ferroni immortala due fanciulle intente a realizzare una collana, ed esalta le loro figure con un campo verde che le circonda.

Arte


La Maddalena Penitente


È da un’anima di legno vivo che viene scolpita la Maddalena penitente oggi conservata al Museo dell’Opera del Duomo fiorentino.

Leggi ora!

Cristiano Banti


Banti volle che tutte le lettere a lui indirizzate nelle quali vi era testimonianza delle ristrettezze economiche degli artisti fossero distrutte alla sua...

Leggi ora!

Luigi Bechi, pittore


il suo esordio avvenne nella città natale nel 1861, quando, per i tre dipinti Michelangelo che veglia il servo Urbino morente, Susanna e Agar, ebbe un premio...

Leggi ora!

Tito Chelazzi


Tito Chelazzi fu chiamato dal suo maestro Alessandro Martini come aiutante per restaurare il dipinto miracoloso nella basilica di Santissima Annunziata

Leggi ora!

Visite guidate

Passeremo nei luoghi che hanno segnato il potere di questa illustra famiglia.
Visita con noi le sale affrescate granducali ed il soffitto squisitamente dorato e il dipinto del...
Donatello ebbe la capacità di infondere umanità e introspezione psicologica alle opere.
Tempio Maggiore Israelita di Firenze, e dopo andremo al ristorante kosher, se siete interessati.