26 Marzo 2018 · 5659 Views

Federico Andreotti, pittore

Federico Andreotti
(Firenze, 6 marzo 1847 – Firenze, 1930)
 
Andreotti (Federico) esimio pittore fiorentino, nato in Firenze il 6 marzo 1847; studiò con Angiolo Tricca, Stefano Ussi ed all'Accadema fiorentina di Belle Arti, ove vinse, per concorso, una pensione, e dalla quale ebbe il titolo di professore.
 

La Serenata

Molto dipinse, a tempera ed a fresco, per decorazione, a Firenze, a Roma e in altre città d'Italia. Ma i suoi quadretti di genere, ne' quali riproduce con verità i costumi de' secoli decimosettimo e decimottavo, sono specialmente progiati. Citiamo, tra gli altri: I Crapuloni; La taverna; La Riconciliazione; Il maestro di musica; A chi dei due; Una battuta d'aspetto; Il ritorno dal campo; Mezza figura di vecchio; Il Nonno; La Danza interrotta; Idillio campestre.

Tratto da Angelo De Gubernatis - Ugo Matini, Dizionario degli artisti italiani viventi, pittori, scultori e architetti, Firenze, Tip. dei successori Le Monnier, 1889​

Angelo De Gubernatis (Torino, 7 aprile 1840 – Roma, 26 febbraio 1913) è stato uno scrittore, linguista e orientalista italiano. Nel 1906 fu candidato al Premio Nobel per la letteratura. Una parte delle sue collezioni di reperti raccolte nei suoi viaggi in India è confluita nel Museo Antropologico di Firenze. (
Fonte Treccani)

 

Bellezza Zingaresca


Lettera d'amore

 

Arte


L'Adorazione del Bambino di Annalena di Filippo Lippi


La tavola venne dipinta, secondo la descrizione di Vasari, per il convento di Annalena a Firenze ed è conservata nel museo dal 1919.

Leggi ora!

Cappella Strozzi


La cappella di Filippo Strozzi si trova nel transetto destro della basilica di Santa Maria Novella, famosa per gli affreschi di Filippino Lippi.

Leggi ora!

Evangelia Syriace conscripta


Biblioteca Laurenziana. Le miniature dei Vangeli Rabbula sono molto realistiche e in particolare quelle che rappresentano la Crocifissione, l'Ascensione e la...

Leggi ora!

Luigi Frullini, intagliatore


Luigi Frullini riscosse il primo successo nel 1861 all'Esposizione nazionale italiana di Firenze dove furono premiati due bassorilievi in giuggiolo per un...

Leggi ora!

Visite guidate

I giganti verdi nella loro saggezza millenaria ci possono raccontare storie lontane e dimenticate.
Donatello ebbe la capacità di infondere umanità e introspezione psicologica alle opere-
L'artista riesce a esaltare con unicità la bellezza femminile e svelarne l’anima più intima e...
Ona, ona, ona ma che bella rificolona la mia l’è co’ fiocchi, la tua l’è co’ pidocchi...