Armadio degli Argenti

Armadio degli Argenti
Beato Angelico, 1451 e il 1453, Museo Nazionale di San Marco di Firenze.


L'arte rappresentata nei tre quadri noti come le "Nozze di Canaan" (Foto 1), il "Battesimo di Cristo" (Foto 2) e la "Trasfigurazione" (Foto 3), che sono unanimemente attribuiti ad Alesso nella vasta serie di opere dell'Angelico, riflette il talento di un giovane artista ancora alla ricerca della sua strada. Egli cerca diligentemente di emulare il maestro, seppur non riesca a nascondere la sua inesperienza nel disegno e nella scelta dei colori.

A prima vista, questi quadri appaiono molto simili agli altri della stessa serie. Il cielo, la rappresentazione della natura, i drappeggi e le figure sono tutti simili. Tuttavia, un'osservazione più attenta rivelerebbe, grazie all'influenza del maestro e agli errori dovuti all'inesperienza giovanile, le tendenze e le caratteristiche di un artista unico. La tranquilla gentilezza delle persone che partecipano al banchetto nelle "Nozze di Canaan," in contrasto con la vivacità dei due giovani che servono a tavola, il paesaggio nei due quadri successivi, che non è una semplice copia, ma piuttosto una rielaborazione dello stile dell'Angelico, e il nudo di Cristo nel "Battesimo," già trattato con notevole maestria, sono i primi indizi di un temperamento artistico destinato a produrre opere di eccezionale rilevanza.

In queste opere, l'espressione religiosa tipica dell'Angelico sorride sempre, come il ricordo della giovinezza e dei primi studi sorride nella vita di ognuno. Alesso continuerà a ritornare al pensiero del suo primo maestro quando cercherà di creare opere di straordinaria bellezza o quando vorrà rappresentare un Figlio divino per la più sublime delle sue Madonne o radunare più santi per adorare la Vergine in trono.
 

Foto 1. Nozze di Canaan
Foto 2. Battesimo
Altri articoli
I bronzi di San Casciano dei Bagni
I bronzi di San Casciano dei Bagni

Un tesoro archeologico senza precedenti, il ritrovamento delle statue di bronzo

L'antipapa Giovanni XXIII
L'antipapa Giovanni XXIII

Il mausoleo di Papa Giovanni XXIII è un importante testimone della storia e della cultura dell'epoca.

Confronto fra Botticelli e Pollaiolo
Confronto fra Botticelli e Pollaiolo

San Sebastiano: Antonio Pollaiuolo lanciava il grido disperato del martirio crudele,

Affresco di Giovanni da San Giovanni
Affresco di Giovanni da San Giovanni

L'affresco "Cristo nutrito dagli angeli" di Giovanni da S. Giovanni, realizzato nel 1616, è considerato l'"Apoteosi di Firenze".