Palazzo Pitti: I Quattro Filosofi

Rubens ha creato un capolavoro senza tempo con 'I Quattro Filosofi', un ritratto che svela le sfumature dell'amicizia, della filosofia e della vita stessa.

 

I Quattro Filosofi di Pieter Paul Rubens: Un Capolavoro della Ritrattistica Seicentesca

L'olio su tavola noto come "I Quattro Filosofi," datato intorno al 1611-1612 e opera del celebre pittore fiammingo Pieter Paul Rubens, è attualmente esposto a Palazzo Pitti.

L'origine di questa opera rimane ancora oggi avvolta nel mistero. Tuttavia, essa rappresenta uno dei vertici della ritrattistica del Seicento. Nel 1799, l'opera fu trasferita a Parigi e esposta al Museo del Louvre l'anno successivo. Ma nel 1814, dopo la caduta di Napoleone, fece ritorno a Firenze insieme ad altre opere d'arte.

Nel dipinto, quattro figure maschili di diverse età sono disposte attorno a un tavolo impreziosito da un tappeto di stile orientale, su cui sono appoggiati volumi massicci, penne e un calamaio. Iniziamo a sinistra con l'autoritratto di Rubens, l'unico tra i quattro ritratti ad essere in piedi. Seguono suo fratello Filippo, il maestro filosofo Giusto Lipsio e Giovanni van de Wouvere, allievo di Giusto e caro amico dei due fratelli.

Sullo sfondo del dipinto si apre una vista del colle romano del Palatino con la chiesa di San Teodoro. Tuttavia, la chiave di lettura dell'opera si trova nella nicchia a destra. All'interno di essa è esposto un busto marmoreo raffigurante Seneca, una scultura originariamente appartenente alla collezione del bibliotecario del cardinale Farnese, Fulvio Orsini. Di fronte al busto si trova un piccolo vaso contenente quattro tulipani, un chiaro riferimento agli uomini raffigurati nell'opera stessa: i due tulipani sfioriti simboleggiano la morte del fratello di Rubens e del suo maestro, evidenziata dalla fissità dei loro occhi vitrei. D'altra parte, i due tulipani appena sbocciati rappresentano gli altri due uomini ancora in vita.

Per aggiungere una nota di intimità e quotidianità all'ambiente, Rubens ha incluso uno dei cani di Giovanni nell'angolo a destra, noto anche per il nome: Mopsulus.

Con pennellate ricche di colore e luce, l'artista ha creato un'opera che offre un'istantanea di realismo familiare, al tempo stesso omaggiando la cultura latina.
 

I Quattro Filosofi è un olio su tavola datato 1611-1612 ca del pittore fiammingo Pieter Paul Rubens, attualmente esposto a Palazzo Pitti.
Pieter Paul Rubens, 1611-1612, Galleria Palatina, Firenze

Altri articoli
La Pietà di Monaco di Botticelli
La Pietà di Monaco di Botticelli

Il dipinto di Botticelli è drammatico e religioso, influenzato da Savonarola, con contrasti di luce e ombra, con una forte nota di classicismo.

Croce d'Altare del Giambologna
Croce d'Altare del Giambologna

La croce d'altare latina, attribuita a Giambologna, mostra un crocifisso con Cristo "patiens".

Due Visioni Diverse del Crocifisso
Due Visioni Diverse del Crocifisso

Donatello enfatizza la sofferenza umana mentre quello di Brunelleschi è un tipico esempio rinascimentale.

Natività Mistica di S. Botticelli
Natività Mistica di S. Botticelli

Botticelli dipinse "La Natività" nel 1500, riflettendo sull'idealismo di Savonarola. Un capolavoro con angeli, pastori e un messaggio di pace.