19 Ottobre 2015 · 11709 Views

Palazzo Pitti: I Quattro Filosofi

I Quattro Filosofi
 
I Quattro Filosofi è un olio su tavola datato 1611-1612 ca del pittore fiammingo Pieter Paul Rubens, attualmente esposto a Palazzo Pitti. 
L'opera, la cui origine rimane ancora oggi sconosciuta, è uno dei più alti esempi della ritrattistica seicentesca; nel 1799 fu portato a Parigi ed esposto al Museo del Louvre l'anno successivo, nel 1814 fece ritorno a Firenze come molte altre opere dopo la caduta di Napoleone.
Disposti attorno ad un tavolo adornato da un tappeto di foggia orientale su cui sono poggiati pesanti volumi, penne e un calamaio, si trovano quattro figure maschili di età eterogenee: cominciando da sinistra l'autoritratto di Rubens, l'unico personaggio disposto in piedi, poi a seguire suo fratello Filippo, il di lui maestro filosofo Giusto Lipsio e Giovanni van de Wouvere, allievo di Giusto e caro amico dei due fratelli. Sullo sfondo si svela una veduta del colle romano del Palatino con la chiesa di S. Teodoro, ma la chiave di lettura dell'opera è data dalla nicchia sulla destra. All'interno è esposto  un busto marmoreo raffigurante Seneca, la scultura apparteneva alla collezione del bibliotecario del cardinale Farnese Fulvio Orsini; di fronte è posizionato un piccolo vaso con quattro tulipani, chiara allusione agli astanti raffigurati nell'opera: i due sfioriti indicano la morte del fratello di Rubens e del suo maestro, sottolineata dalla fissità dei suoi occhi vitrei, mentre i due tulipani appena dischiusi rimandano agli altri due uomini ancora viventi. A dare una nota di intimità e quotidianità all'ambiente contribuisce la presenza di uno dei cani di Giovanni, nell'angolo a destra, di cui si conosce anche il nome: Mopsulus.
L'artista con le sue pennellate cariche di colore intriso di luce ci ha offerto un brano di familiare realismo e al contempo un grande omaggio alla latinità.

 
I Quattro Filosofi è un olio su tavola datato 1611-1612 ca del pittore fiammingo Pieter Paul Rubens, attualmente esposto a Palazzo Pitti.

Pieter Paul Rubens, 1611-1612, Galleria Palatina, Firenze
 
© Marco Bartocci Guida Turistica per Firenze e provincia.

Arte


Madonna dell'Eucaristia di Botticelli


L'opera, riferibile alla fase giovanile dell'artista, mostra l'influenza di Filippo Lippi nell'impostazione della struttura ma le forme appaiono ormai con...

Leggi ora!

L'antipapa Giovanni XXIII


Riconosciuto da molti come vero papa, venne deposto in maniera controversa nel concilio di Costanza del 1415 da dove fuggì e venne imprigionato in Germania.

Leggi ora!

Luigi Frullini, intagliatore


Luigi Frullini riscosse il primo successo nel 1861 all'Esposizione nazionale italiana di Firenze dove furono premiati due bassorilievi in giuggiolo per un...

Leggi ora!

Niccolò Barabino, pittore


A Firenze, partecipò alla decorazione della nuova facciata del Duomo di Santa Maria del Fiore, disegnando i cartoni per i mosaici delle lunette dei portali.

Leggi ora!

Visite guidate

Monte Oliveto. Cosa ha questa chiesa in comune con Leonardo da Vinci?
Museo di San Marco. Visiteremo gli splendidi spazi architettonici del convento, delle celle e del...
Caccia alla storia e al divertimento. Anche nelle calde sere, da maggio a settembre, tempo...
Vedere i tradizionale "Fochi" sull'Arno mentre fai il tuo spuntino e brindi con noi al patrono San...