10 Ottobre 2015 · 12432 Views

La Madonna dell'Impannata di Raffaello

La Madonna dell'Impannata di Raffaello
 
Il dipinto è un olio su tavola di Raffaello Sanzio e aiuti, datato 1513-1524, oggi esposto all'interno della Galleria Palatina di Palazzo Pitti. L'opera, come riportato dal Vasari, fu commissionata dal ricco banchiere Bindo Altoviti e durante il periodo napoleonico fu trasferita a Parigi per poi fare ritorno in Italia nel 1815. Il quadro rappresenta una sacra conversazione con la Madonna che sta porgendo un paffuto Gesù Bambino all'anziana Santa Elisabetta, dietro alla quale si osserva una probabile Santa Caterina che vezzeggia Gesù con un gesto affettuoso e familiare. Nell'angolo inferiore di destra, in efficace e realistica posa, è posto un agile San Giovannino, unico personaggio rivolto verso l'osservatore. La disposizione delle figure ruota attorno a Gesù, perno focale della composizione. L'atmosfera intima del quadro è rafforzata dalla presenza sullo sfondo dell'impannata, tipico rivestimento per le finestre delle abitazioni private dell'epoca. Il vetro, essendo materiale prezioso e per questo destinato alle chiese, negli ambienti domestici era sostituito da teli impermeabilizzati da una sostanza a base di vischio. Tale presenza, così peculiare, dette il nome all'opera.​
 


La Madonna dell'Impannata è un dipinto a olio su tavola (158x125 cm) di Raffaello Sanzio con aiuti


© Marco Bartocci Guida Turistica per Firenze e provincia.

 

Arte


Rinaldo Barbetti, intagliatore


L'insistente richiesta nell'800 di mobili intagliati per L'italia e per l'estero, richiesta condizionata dal gusto neo-classico e neorinascimentale, divenne...

Leggi ora!

L'antipapa Giovanni XXIII


Riconosciuto da molti come vero papa, venne deposto in maniera controversa nel concilio di Costanza del 1415 da dove fuggì e venne imprigionato in Germania.

Leggi ora!

Cappella Rucellai


La cappella è decorata da un ciclo di affreschi trecenteschi molto lacunosi, nonostante i restauri conclusi nel 1989.

Leggi ora!

Luigi Frullini, intagliatore


Luigi Frullini riscosse il primo successo nel 1861 all'Esposizione nazionale italiana di Firenze dove furono premiati due bassorilievi in giuggiolo per un...

Leggi ora!

Visite guidate

Vi racconteremo aneddoti di vari detenuti che hanno vissuto in queste carceri e ci hanno portato...
A Certaldo nascono qui le due personalità più importanti di questa città: il poeta Giovanni...
Vedremo come Leonardo abbia dedicato buona parte delle sue ricerche alle Interconnessioni tra tutti...
alla chiesa che ha caratterizzato il bellissimo quartiere di Santo Spirito. Vi aspettiamo.